Dark Wayne insulta il governo per la chiusura di “Uber”

Dark Wayne

A quanto pare non l’ha presa bene.

“Uber” è un servizio che permette a diversi automobilisti di compiere in maniera provvisoria il servizio dei tassisti, cosa che però non è andata bene a questi ultimi che si sono costantemente lamentati della cosa fino a quando il governo non ha deciso di farla completamente chiudere. Questa cosa non è andata giù a diverse persone tra cui il cantante Dark Wayne che ha deciso di sfogarsi nei social:

“Mi sono svegliato ed ho scoperto che “Uber” non sta funzionando più ed adesso io non so in quale modo io possa uscire di casa se non prendendo un taxi che non viene lavato da 25 anni. A questo punto tanto vale che il prossimo singolo lo dedichi ad “Uber” e lo faccia contro i Taxi. Non posso più usufruire di questa comodità perché questo governo di me**a non mi fa neanche utilizzare i miei soldi come voglio, quindi fan***o.

Molti diranno che ce l’ho con i tassisti: io non ho niente contro di loro ma quando qualcuno distrugge delle comodità così belle io che cosa devo dire? Se devo salire su un taxi che venga pulito. Il rispetto ce l’ho solo per i tassisti puliti, profumati, che non fumano e che sono educati. A questo punto è ora che io mi compri una macchina.”

Dark Wayne non è una delle prime celebrità a mostrare dissenso per questa cosa, come per esempio Chiara Ferragni. Tuttavia dubitiamo fortemente che il governo torni sui suoi passi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *