Ecco chi è la nuova fidanzata di Sfera Ebbasta

Ormai è impossibile negarlo.

Sembra che il cantante Sfera Ebbasta abbia conosciuto una nuova fiamma: quest’ultima si chiama Martina Hamdy, un’ex partecipante del programma “Il Grande Fratello” che attualmente lavora agli studi della Mediaset come presentatrice alle previsioni meteo e come modella in attesa di sbocciare.

Martina Hamdy
(Martina Hamdy nella foto)

La relazione tra i due non è stata confermata ufficialmente, ma molti sono sicuri perché Sfera Ebbasta ha pubblicato sul suo account di Instagram dei video-storia in cui si riprende in vacanza in compagnia di una ragazza (senza tuttavia mostrarla).

I collegamenti sono arrivati a Martina Hamdy perché anche lei ha pubblicato dei video-storia sul suo account in cui i luoghi e l’appartamento sono esattamente identici a quelli mostrati nelle storie di Sfera Ebbasta, quindi ormai non ci possono più essere segreti.

Fishball si dichiara lesbica

Ed ha fatto anche un desiderio particolare…

Felisja Piana, in arte Fishball, aveva già dichiarato in precedenza di essere intenzionata a cambiare sesso (trovate tutti i dettagli cliccando qui), dicendo addirittura di averlo già cambiato (trovate tutti i dettagli qui).

Negli ultimi video-storie del suo account di Instagram la celebre cantate ha ammesso di essere lesbica, riprendendo anche una ragazza in camera sua con la quale ha probabilmente avuto dei rapporti sessuali.

Infine Felisja, rimanendo fedele alle sue dichiarazioni precedenti, ha detto che uno dei principali motivi per cui vorrebbe avere un pene è il fatto che in questo modo potrebbe dare un piacere maggiore alle ragazze che frequenta.

Anche questa volta quindi Felisja non si è smentita affatto, ma molti dubitano che le sue parole arriveranno davvero ai fatti. Non ci resta che attendere per vedere come si svilupperanno le cose.

Jason Momoa si rade la barba in un suo video su YouTube

E le fan impazziscono.

Inutile presentare Jason Momoa che ormai, tra il ruolo di Khal Drogo in “Il Trono di Spade” e quello di Aquaman nel DC Extended Universe, è diventato una vera e propria celebrità in tutto il mondo. Jason Momoa è inoltre uno degli attori di Hollywood che possiede anche un canale su YouTube (che attualmente ha circa 491.000 iscritti).

La sua ultima grande novità è arrivata proprio nel suo canale il 17 Aprile, perché in quest’ultimo il celebre attore ha infatti caricato uno spot ambientalista in cui si rade la barba. Molti avranno alzato delle sopracciglia stupiti perché probabilmente è difficile trovare il nesso tra la sua barba e l’ambiente, ma ce le spiega lo stesso Jason Momoa nel video:

Addio Drogo. Addio Arthur Curry. Addio Declan. Mi sto radendo questa bestia, è tempo per un cambiamento. Un cambiamento per il meglio… per i miei figli, per i vostri figli, per il mondo. Facciamo tutti un cambiamento positivo per la salute del nostro pianeta. Puliamo i nostri oceani e la nostra terra.”

Per Jason Momoa quindi tutti noi dovremmo cambiare il nostro modo di applicarci alle cose (ricordiamo che Jason non si rade da 7 anni), come per esempio smettere di sporcare il nostro pianeta. Un bel gesto che è stato accolto molto male dalle fan della celebrità, poiché la barba per loro è sempre stato uno degli elementi principali del suo fascino.

Tuttavia tantissime di esse hanno dato colpa dell’azione di Jason al comportamento della gente comune verso l’ambiente, quindi si direbbe che lo spot sia stato una mossa vincente per raggiungere l’obiettivo. Il video è arrivato a circa 5 milioni e 591.000 visualizzazioni in pochissimo tempo.

JohnRino attacca Giorgio Cappello di Paglia

E con buone ragioni.

Giorgio Cappello di Paglia, youtuber avente circa 461.000 iscritti, ha caricato il 16 Aprile un video in cui parla della sua vacanza a Notre Dame. Fin qui non sembra niente di strano… peccato che il video sia stato caricato poco dopo la tragedia dell’incendio successo alla cattedrale e sia il titolo che la miniatura del video parlano di come lui sia sopravvissuto all’incendio… nonostante nel video effettivo non sia altro che un vlog in cui lui parla al 95% solo della sua vacanza in Francia.

Questa cosa è stata accolta molto male dallo youtuber Nicolò Wankers Rinaldi (in arte JohnRino) che ha accusato nel suo ultimo video Giorgio di aver sfruttato una tragedia senza alcun contegno:

“Fate meme? Volete scherzare sull’accaduto? Non c’è problema, perché se si vuole creare dei video satirici su una tragedia (se fatti in maniera intelligente) possono anche distrarre l’attenzione da quello che è l’effettivo problema strappando una risata anche a coloro che effettivamente sono molto dispiaciuti dell’accaduto.

La cosa più meschina è che Giorgio ha voluto parlare del suo vlog inutile in Francia quando titolo e copertina corrispondono a quello che è successo a Notre Dame. Qui non si vuole essere moralisti, sono le azioni che fanno pensare queste cose: ha aspettato una tragedia per parlare del suo vlog del ca**o al quale nessuno importa.

Qui sotto potete vedere il resto del video (ed è davvero splendido l’inizio ironico).

Le fortissime critiche di Nicolò non sono per niente infondate ed attaccano nuovamente uno dei lati stupidi e oscuri del web. Ancora una volta il celebre youtuber si è dimostrato un portavoce del buon senso.

Giorgio Vanni annuncia un nuovo lavoro con iPantellas!

Che cosa sarà mai?

Nelle sue ultime storie di Instagram Giorgio Vanni ha annunciato che sta realizzando un nuovo progetto con Jacopo Malnati e Daniel Marangiolo che insieme formano il celebre duo comico chiamato iPantellas, aventi il canale di YouTube Italia più popolare in fatto di visualizzazioni ed il secondo in fatto di iscritti.

Il celebre cantante ha annunciato una nuova collaborazione con il famoso duo senza specificare in che cosa consisterà: molti sono sicuri che sia un nuovo video, mentre altri pensano addirittura che sia un featuring musicale: ricordiamo infatti che iPantellas avevano annunciato che sarebbe uscito quest’anno almeno una nuova loro canzone.

Questa sarebbe la quarta collaborazione tra Giorgio Vanni ed il celebre duo: il cantante aveva infatti preso parte ad un video del gruppo comico, intitolato “Se Le Sigle Dei Cartoni Animati Fossero Scritte Oggi” che ha raggiunto circa 2 milioni e 245.000 visualizzazioni, e subito dopo i due avevano preso parte ad un video comico per il canale di Giorgio, intitolato “E Se La Nostra Vita Fosse Cantata da Giorgio Vanni?” che ha raggiunto circa 753.000 visualizzazioni.

Inoltre Daniel Marangiolo e Jacopo Malnati hanno recitato insieme ad Alessio Stigliano e Alessandro Tenace (che insieme formano il duo comico chiamato “The Show”) nella videoclip musicale della canzone “Supereroi” di Giorgio Vanni e Dj Matrix che ha raggiunto circa 2 milioni e 881.000 visualizzazioni. Questa nuova collaborazione sarà un altro grande successo? Non ci resta che attendere.

Greta Menchi parla della sua prima canzone

Il pezzo verrà rilasciato a breve.

Greta Menchi, youtuber da oltre un milione e 205.000 iscritti, ha cercato di cimentarsi in diverse arti come per esempio il doppiaggio nel film d’animazione “Ratchet e Clank” (con risultati pessimi) e con la recitazione nel film “Classe Z” (con risultati buoni). Adesso Greta è pronta a realizzare un suo grandissimo sogno, ovvero l’ingresso nel mondo della musica: a breve infatti uscirà il suo primo singolo musicale intitolato “Fuori di Me“!

La canzone non ha ancora una data di uscita precisa, ma è stato confermato che uscirà su YouTube a breve. Greta Menchi ha anticipato delle cose riguardante il suo nuovo pezzo dichiarandosi enormemente emozionata:

Mi sento viva, non mi sembra reale il pensiero che tra poco ascolterete tutti la mia canzone. Il motivo per cui non ho scelto un nome d’arte è che da quando sono su YouTube non c’è mai stata una divisione tra quello che creo e quello che sono, quindi perché dovrei sceglierlo ora dato che la mia canzone è proprio l’essenza della mia persona? Per questo voglio essere solo Greta.

Il genere del mio primo pezzo sarà il progressive pop ed ho deciso di realizzare il testo in italiano perché tante persone si aspettavano che io l’avrei fatto in inglese: io non voglio essere scontata ed ho sempre voglia di sorprendere. Non sono più la Greta di prima: quando ho iniziato su YouTube io ero una teenager ed adesso (anche se non sembra) sono passati tanti anni e quindi sono cresciuta anche io.

Una delle cose che aspettavo di più nella realizzazione del pezzo era creare il videoclip: da quando faccio video io li ho sempre montati e registrati da sola, per questo possiamo dire che la parte visiva del mio pezzo sia la mia preferita. Il tema principale del mio nuovo singolo è il cercare di farvi capire in pochi minuti chi è Greta oggi.”

A quanto pare Greta Menchi crede fortemente nel suo nuovo lavoro. Non ci resta che aspettare per vedere quale sarà l’accoglienza di pubblico e di critica.

La Youtuber che con i suoi video lotta contro il bullismo

Abbiamo chiesto ad Eleonora Moscioni, una creators presente sulla nostra piattaforma, di raccontarci la sua storia.Ecco cosa ci ha detto:

Ciao sono Eleonora Moscioni ho 17 anni, frequento il quarto anno di ragioneria. Nel periodo delle medie ho sofferto di bullismo e questo mi ha portato a chiudermi sempre in me stessa senza esternare mai i miei sentimenti. Nel 2014 ho aperto il mio canale YouTube per coltivare la mia passione di fare video tenendo conto dei pro e dei contro che avrei riscontrato.

Nel corso degli anni gli atti di bullismo sono continuati a persistere purtroppo, anche se di minor entità,  tanto da portarmi ad avere la forza di registrare un cortometraggio contro il bullismo. Grazie a questo video ho avuto l’opportunità di partecipare a vari concorsi e addirittura vincerne uno, arrivare seconda ed è stata la mia rivincita a tutto quello che ho passato.

YouTube mi ha messa di fronte a tante opportunità e mi ha fatto conoscere altri YouTuber che poi nel corso del tempo sono diventati miei amici. YouTube è stata la mia ancora di salvezza, ogni volta che avevo bisogno di parlare e di sfogarmi registravo un video consapevole del fatto che avrei ricevuto molte critiche negative  ma la forza che mi ha portato a continuare e a credere sempre di più in me stessa sono stati gli apprezzamenti e le critiche costruttive.

YouTube è la mia vita non saprei come vivere senza. Un’altra delle mie più grandi passioni è il cinema, in futuro mi piacerebbe molto lavorare sul campo cinematografico come attrice. Quest’estate ho avuto l’opportunità di partecipare come comparsa nella registrazione di un film “la mia seconda volta” ed è stata una grandissima soddisfazione.

Grazie Eleonora per averci raccontato la tua storia! Buon proseguimento e buona fortuna per il canale Youtube!

Federico Frusciante annuncia un’intervista con Joe Dante!

Un’inaspettata e piacevole sorpresa.

Federico Frusciante è uno degli youtuber più apprezzati sul web quando si tratta di parlare di cinema. Due dei suoi video più amati sono delle interviste fatte a dei registi dell’horror che sono stati rivoluzionari per il mondo della settima arte: George Romero e Dario Argento!

Ci si chiedeva se il celebre recensore sarebbe tornato con una nuova grande intervista e ieri ha annunciato, pubblicando una foto sulla sua pagina Facebook, che presto nel suo canale verrà pubblicata un’intervista con uno dei suoi registi preferiti di sempre: Joe Dante, autore di film come “Piranha“, “Gremlins“, “Gremlins 2“, “Matinee” e “Looeny Tunes: Back In Action!

Federico Frusciante intervista regista
(Joe Dante e Federico Frusciante nella foto)

Le precedenti interviste sono state molto amate dagli spettatori e siamo sicuri che anche questa non sarà da meno. Non ci resta che attendere per gustarci un nuovo grande traguardo di Federico Frusciante!

Leonardo Decarli incita gli iscritti a ritrovare loro stessi

Il celebre youtuber sembra sempre avere a cuore i suoi iscritti.

Come avevamo già annunciato in un articolo (che potete leggere cliccando qui) Leonardo Decarli (youtuber avente un canale di circa 936.000 iscritti) sta viaggiando ripetutamente per trasferirsi definitivamente in Spagna. Diversi suoi fan gli hanno detto che per loro è molto difficile essere decisi come lui perché non hanno un sogno e Leonardo, in uno dei suoi ultimi video, ha deciso di incentivarle:

“Amici miei, non voglio fare il gran samaritano, però quest’anno compirò 29 anni. Se già partite dicendo che non avete un sogno e non sapete più come vivere non va bene. Il fatto che non abbiate un sogno è possibile e prima o poi lo avrete sicuramente. Il segreto è ritrovarlo se l’avete perso, ritornare a quando eravate piccoli, sedervi un giorno con della musica rilassante nelle orecchie, con una bella tazza di tè e pensare: ma io da ragazzino che volevo fare?

Vi voglio svelare una cosa che non ho mai detto a nessuno: quand’ero piccolo ogni volta che vedevo una stella cadente esprimevo sempre lo stesso desiderio, ovvero che vorrei che la mia famiglia stesse per sempre bene, che siano sempre felici e che vorrei essere famoso e ricco. Non datemi del materialista, ero un sogno che coltivavo da ragazzino e che ora sto cercando di realizzare (e preciso che non è ancora successo).

Ritrovate il vostro sogno: se ce l’avete tra le mani cercate di fare di tutto affinché si esaudisca. Una cosa che mi ha sempre insegnato il mio maestro di recitazione è che non mi arriverà mai la chiamata a casa. Se volete veramente qualcosa dovete muovervi e questo non vuol dire mandare solo delle email e restare nella speranza di essere presi, perché la vita è sempre una gara: dovete muovervi e se vi fermate un attimo vi superano in due milioni.

Cercate quindi di trovare il vostro stile di corsa in modo da non affaticarvi nemmeno troppo perché altrimenti arrivate al punto in cui non riuscite a fare bene le cose. Cercate il vostro sogno ed iniziate a lavorarci, a prescindere se avete quaranta anni, iniziate con la premessa che dovete prendere delle decisioni. Iniziate ad afferrare il vostro sogno e ad amalgamarlo, in modo da capire che è quello ciò che volete fare.”

A quanto pare questo discorso ha toccato molto personalmente Leonardo Decarli. E voi? Siete d’accordo con quello che ha detto?

Yotobi: Perché il video sui film della Marvel non ha senso

Questa è stata una dura botta.

Ho spesso valutato Karim Musa (in arte Yotobi) come uno degli youtuber italiani più importanti e innovativi della piattaforma. In particolare la sua ultima versione del Late Show sta ricevendo giustamente grandissimi consensi (sia dal punto di vista delle visualizzazioni che delle critiche) per aver portato la qualità dei video sul web a livelli paragonabili a quelli della televisione (se non migliori). Basti solo pensare all’ultima puntata appartenente al format “Beviamoci Su” con ospite Danilo Bertazzi (ex interprete di Tonio Cartonio della Melevisione) che è un vero e proprio tocco di classe e mi dispiace non aver potuto recensire ancora né questa e né quella riguardante “Adrian” (ma è un errore a cui sono deciso a rimediare nei prossimi giorni).

Quando ieri, alle 21.00, è stato pubblicato l’episodio intitolato “Il Marvel Cinematic Universe in Poche Parole” l’entusiasmo da parte mia dopo aver letto il titolo non era particolarmente alto, dato che, come avevo già detto nella recensione di tutti gli episodi della seconda stagione del Late Show (che potete leggere qui), la puntata intitolata “Godzilla – Tutti i Film In Poche Parole” l’ho trovata una delle più deboli del format per aver analizzato superficialmente la materia trattata nonostante l’ottimo potenziale. Tuttavia, sebbene abbia trovato il video un’occasione sprecata, in esso si avvertiva la voglia di Karim di dare giustizia a questo personaggio e si capiva l’obiettivo di voler diffondere un pezzo importante della cultura pop che da tempo in Italia non ha le giuste valutazioni sia di critica che di distribuzione (e considerando che stiamo parlando di una delle saghe cinematografiche migliori di sempre il tentativo è da lodare a prescindere).

Come ho appena detto però la saga di Godzilla in Italia è ampiamente sottovalutata, per questo ero molto curioso di sapere quale sarebbe stato lo scopo di Karim nel fare un video riguardante tutti i film del Marvel Cinematic Universe dato che per quanto riguarda la popolarità in Italia si sta parlando di un numero altissimo. Prima di iniziare il video Karim fa una precisazione: lui non è un amante del Marvel Cinematic Universe e si è scocciato molto prima di vederli, nonostante ci siano secondo lui alcune belle perle.  Nel video la celebre webstar inizia dicendo di voler riassumere le trame dei film della Marvel per tutti coloro che non si sono mai interessati davvero alla saga e che però rischiano di perdersi un film come “Avengers: Endgame” che ha estreme potenzialità di rivelarsi qualcosa di qualitativamente valido come lo è stato “Avengers: Infinity War” secondo Karim.

Da questo soggetto allora è facile immaginare che Karim faccia come nel video su Godzilla, ovvero riassumere le trame dei film specificando (anche se superficialmente) quale sia valido e quale no in maniera ironica. Tuttavia il video non è nulla di tutto questo: Karim prende dei pupazzi che riproducono o imitano i personaggi dei film e racconta le trame. Fin qui niente di strano, perché sembra semplicemente che lo youtuber voglia essere originale nell’impostazione visiva… il problema è quello che dice. Prima di tutto sembra che tratti quasi tutti i film come se fossero delle stupidaggini fatte solo per divertire, come se fossero quasi tutti dei film di serie b a basso budget: basti pensare alle infinite battute su Karim riguardante il fatto che è incredibile che la serie abbia spesso degli attori iconici (gag che ripete almeno 5 volte e già la seconda volta era noiosa) che solitamente non si appresterebbero a recitare in “film di basso livello”.

Il Marvel Cinematic Universe In Poche Parole
(Karim Musa in una scena dell’episodio)

Spesso il Marvel Cinematic Universe divide gli amanti del cinema tra chi li considera dei grandi film di genere e chi invece li considera robetta per spegnere il cervello e, dal tono in cui ho scritto le parole, avrete certamente capito che io appartengo alla prima fazione. Certo, sicuramente crederete che sia pregiudizioso per questo, ma il problema non è il fatto che Karim sia dell’idea che i film siano robetta, il problema è che non argomenta mai i motivi e non analizza mai il fenomeno, perché per tutto il tempo non fa altro che riassumere le trame sfottendo i film e non dicendo mai ciò che pensa realmente delle pellicole (che siano opinioni positive o negative) se non attraverso piccoli accenni in 5 film su 22. Giustamente uno vorrà farmi notare che dopotutto lo scopo del video è semplicemente riassumere le trame dei film…. peccato che Karim non sia riuscito a fare neanche questo.

Più che riassunti delle trame sembra invece di guardare i riassunti dei riassunti nelle trame: non c’è quasi nulla che faccia capire di cosa veramente parli il film, perché Karim si limita a dire quasi tutte le volte “Il nemico è lui e l’eroe lo deve sconfiggere“, quando non solo i film del Marvel Cinematic Universe diverse volte sono un po’ più variegati di così (certo, i film brutti e banali non mancano, basti pensare a “L’Incredibile Hulk” e “Thor: The Dark World”, ma non facciamo di tutta l’erba un fascio), ma soprattutto non sono questi i veri elementi che facciano capire come i film siano collegati in modo che lo spettatore possa capire quelli successivi. Una delle poche volte in cui Karim cita dei collegamenti veri è quando dice che la prima gemma dell’Infinito compare in “Thor: The Dark World“…. peccato che in realtà la prima gemma dell’Infinito sia il tesseract comparso in “Captain America: Il Primo Vendicatore“. Da questo errore (decisamente grossolano) si deduce che Karim non abbia affatto prestato attenzione alla materia trattata, anche perché non ci voleva niente a cercare “gemme dell’infinito ” su Google. Da qui mi viene in mente un’autocritica fatta dallo stesso Karim in una delle sue live:

Perché sono stato così stupido da fare un video su una serie non avendo nemmeno finito di vedere la prima stagione?

In quella live il celebre youtuber si riferiva a “Confessiamoci – Game of Thrones” in cui parlava negativamente della celebre serie fantasy… ma li almeno c’erano degli approfondimenti, c’erano delle spiegazioni, c’erano delle vere opinioni. Questo video invece non sembra altro che una presa in giro del genere… e ci può stare, ma sia la parodia che la satira devono avere dei motivi, delle basi, degli approfondimenti (anche riassumibili in poche battute) affinché sia riuscita e questo episodio non ha nessuno di questi elementi. Ed è inutile anche nel contenuto visivo, perché se la puntata con Danilo Bertazzi sembrava avere una regia fuori dagli schemi del web, questa invece sembra una delle cose che chiunque può girare nella propria cameretta con la differenza che è ambientato in uno studio ma senza qualcosa che lo ricordi sul serio (fatta eccezione della battuta sull’America che è bella e del modo in cui sono presentate le locandine dei film).

In conclusione questa puntata del Late Show non solo è la peggiore di tutta la stagione, ma anche di tutta la serie, perché è proprio l’unico episodio di Karim Musa che sembra non avere uno scopo, che sembra non voler far capire dove voglia andare a parare… se non sfruttare il fatto che adesso esca “Avengers: Endgame” e quindi per prendere visualizzazioni facili…. e da uno come Karim Musa che ha dichiarato di voler fare video unici che rimangano impressi nell’immaginario collettivo degli amanti del web non è di certo la cosa che ci si aspetta.