CiccioGamer89 ha esagerato con un suo giovane fan?

Mirko Alessandrini, trentenne conosciuto dal web come CiccioGamer89, è uno dei gamer più popolari su YouTube Italia, essendo arrivato infatti a più di 2 milioni e mezzo di iscritti nel suo canale.

(Mirko Alessandrini con in mano la targa ricevuta da YouTube per essere arrivato al milione di iscritti.)

Essendo appunto un gamer, i contenuti del suo canale si basano soprattutto su diversi gameplay di videogiochi del momento, anche se non mancano alcune varietà come le challenge riguardanti l’assaggio di cibi particolarmente piccanti che sono l’alternativa alle partite per divertire gli utenti. Tra le poche varietà del canale la più interessante è la serie “In Cucina con Ciccio” che si basa sull’aiutare la gente nella preparazione di ricette di cucina particolarmente gustose.

(Mirko Alessandrini mentre prepara la super lenticchia di Cannavacciuolo con cotechino)

Dal punto di vista della qualità, il video migliore del suo canale, realizzato insieme a suo fratello Simone che è a sua volta un gamer molto popolare (è infatti conosciuto come J0k3R), è in assoluto “Kratos si è Teletrasportato nel mio Mondo! NON E’ UNO SCHERZO!”, che mostra il protagonista della nota serie videoludica “God of War” trovarsi disorientato dopo essere stato spedito nella Terra vera per poi venire accolto da due ragazzi che sono appunto Mirko e Simone. Il cortometraggio è particolarmente esilarante e cerca anche di fare una piccola riflessione (anche se non troppo approfondita) sul ruolo che i gamer hanno verso il pubblico.

Mirko Alessandrini inoltre era conosciuto anche per la sua particolare obesità (per cui veniva spesso preso di mira dagli hater). Nell’aprile 2017 Mirko, insieme a suo fratello che aveva lo stesso problema, fece un’operazione chirurgica per risolvere la sua pessima condizione e da lì in poi ha ripreso ogni singolo passo fino alla guarigione per incitare la gente obesa a tornare in salute, arrivando anche a pubblicizzare un documentario televisivo che affronta questo problema. Tutto ciò è stato in assoluto il miglior lavoro che Mirko abbia mai fatto a livello umanitario.

(foto di Mirko Alessandrini oggi)

Mirko Alessandrini è uno youtuber che dice di essere molto affezionato al suo pubblico e fa di tutto per accontentarlo. Tuttavia diverse volte si è dimostrato abbastanza spazientito ed impulsivo quando sono successe cose negative riguardanti la sua persona (in particolare, giustamente, quando l’hanno aggredito al Romics del 2016, che non analizzerò qui perché è già stato detto di tutto e di più) ed ultimamente è successo un inconveniente che ha trovato fastidioso non poco. Essendo un gamer, metà del suo pubblico è giovanissimo ed un ragazzo, molto probabilmente avente un’età che va tra gli 11 ed i 14 anni, ha continuato a chiamare Mirko diverse volte al cellulare mentre quest’ultimo stava facendo una live a Fortnite una settimana fa. A quel punto il noto gamer si è stufato ed ha risposto al telefono dicendo, in maniera educata, che il giorno dopo sarebbe stato costretto a cambiare numero di telefono e che avrebbe in questo modo perso 100 euro per un motivo stupido. Il ragazzo, che evidentemente non si aspettava un rimprovero di questo tipo, ha ribattuto dicendo di essere un suo grande fan. Mirko a sua volta ha risposto dicendo che ciò non importava perché il suo numero è privato e, sentendo le risatine degli amici del ragazzo, ha continuato dicendo che le loro famiglie stanno facendo un lavoro pessimo nell’educarli. Il fan a quel punto ha chiesto scusa con leggerezza, ma Mirko non ha accettato ed il ragazzo, dopo avergli dato ragione, ha esclamato “fanculo”. Mirko, dopo questo gesto, ha insultato la madre del ragazzo ma ormai quest’ultimo aveva già staccato il cellulare. Dopo di ciò Mirko ha continuato la live dicendo che, nonostante egli sia stato educato, il ragazzo ha preferito rispondere con la scortesia e che il gamer avrebbe tranquillamente potuto pubblicare i numeri del fan in questione e dei suoi amici (che nelle prime chiamate non avevano messo il privato) ed incitare i suoi fan a chiamarli ogni giorno, ma ciò sarebbe stato completamente inutile (trovate tutto ciò che è successo in questo video caricato da un altro utente).

Mirko Alessandrini quindi si è difeso dicendo di essere stato educato, ma questo vecchio pensiero, troppo diffuso in Italia, che afferma che una persona passa dalla parte del torto appena dice le cose in maniera maleducata è una cosa vecchia e logicamente stupida. Voi potete essere le persone più educate del mondo, ma se la vostra frase afferma delle cose sbagliate o giuste, queste rimangono tali a prescindere da come le dite e non è il modo a determinare se siete o no in torto. Mirko sarà anche stato educato, ma in quello che ha detto ha sbagliato: anche se ha ricevuto un fastidio molto grande ed è rimasto comprensibilmente irritato, se lui stesso ha ammesso che sicuramente il ragazzo molto giovane non sapeva cosa stava facendo e voleva semplicemente fargli uno scherzo o semplicemente contattare il suo idolo, avrebbe dovuto solo spiegargli la situazione ed il perché ciò fosse sbagliato, senza tirare in ballo la famiglia ed il modo in cui l’ha educato, perché a quel punto invece è molto facile che un ragazzino si offenda e non ascolti più chi lo sta rimproverando, anche se egli sta dicendo cose giuste nella maniera più pacata. E’ facile che un ragazzino commetta delle azioni che possono essere molto maleducate, ma se non ci sono al volo la comprensione e la pazienza da parte dell’adulto allora è inutile lamentarsi di ciò.

 

(Questo articolo è stato scritto e curato da Andrea Barone)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *