Yotobi rompe il silenzio: “Non sono morto”

Yotobi

Lo youtuber più iconico di Italia ha finalmente parlato dopo tanto tempo.

Ogni volta che Karim Musa (in arte Yotobi), la celebre webstar avente un canale YouTube da oltre un milione e 430.000 iscritti, realizza un video. l’intera community del web si smuove ed è sempre pronta ad accoglierlo a braccia aperte. Tuttavia sono ben 4 mesi che il celebre showman non realizza più un video sul suo canale ed è quasi completamente sparito dai social, fatta eccezione della sua ospitata su “Prime Talks“, condotta da Guglielmo Scilla (in arte Willwoosh) e visibile sia su YouTube che su Amazon Prime Video. Cosa sarà successo?

Adesso, dopo tutto questo tempo, lo youtuber ha finalmente rotto il silenzio, pubblicando queste parole sul suo account Instagram:

Non sono morto. Sono vivo ma fermo su YouTube per svariati motivi, in primis perché il regista/fotografo/montatore dello show non lavora più con noi (per ora!), quindi tocca aspettare di vedere cosa fare esattamente.

Ma non sono stato fermo. Sono stato ospite di talk su YouTube, ho registrato un podcast per audible.it insieme a Daniele Fabbri, ho preparato dei video per il canale gaming, sono in giro per il Work In Progress del nuovo spettacolo “Irreversibile”.

E non ho smesso di scrivere per lo show. Purtroppo ho questa fissa mentale che se sono fermo con il canale principale non voglio aggiornare i social perché non ho nulla da dire. Sono stupido. Ci vediamo quando ci vediamo.”

In passato Karim Musa aveva ammesso che la gente è spesso abituata a ricevere anche un video al giorno da un loro beniamino sul web, ma secondo lui si deve abituare al fatto che può succedere che il tempo possa essere pure molto più lungo, anche per ottenere la migliore qualità possibile e a quest’ultima cosa il celebre comico Karim Musa ci ha abituati spesso. Non vediamo l’ora di vedere che cosa si inventerà stavolta!

Yotobi parla dell’algoritmo di YouTube e del suo futuro

Yotobi algoritmo

A quanto pare rimarrà sulla piattaforma ancora per molto.

Karim Musa (in arte Yotobi) è considerato il comico che ha dato inizio a YouTube Italia (trovate tutti i dettagli in questo articolo) ed ancora oggi ha ancora molto seguito: ogni suo video supera il mezzo miliardo di visualizzazioni ed il suo canale conta circa un milione e 472.000 iscritti.

Ogni anno i suoi video continuano a crescere di popolarità ed è stato chiesto alla celebre webstar se YouTube è cambiato particolarmente a causa delle nuove leggi sul copyright e del suo algoritmo, così Karim ha espresso la sua in un’intervista a FanPage:

Negli ultimi 3 anni su YouTube è capitato di tutto.  L’articolo 13 ha sicuramente creato scandalo, però al momento è ancora una cosa lasciata in sospeso e vedremo cosa succederà realmente tra un paio d’anni. Per ora il difetto principale è che YouTube continua a cambiare l’algoritmo di qualsiasi cosa senza dirlo.

A me per esempio è capitato in uno degli ultimi video dove faccio vedere l’immagine di un incidente ferroviario senza però mostrare alcun cadavere, solo il treno ribaltato. Per YouTube sono cose che non posso far vedere… però dimmelo prima, perché io non lo so che non lo posso far vedere. C’è questo problema della comunicazione un po’ lenta.

Nonostante questo problema, Karim Musa continua a trovarsi molto bene nella piattaforma e non vuole ancora lasciarla. Infatti il famoso youtuber ha fatto anche degli aggiornamenti per quanto riguarda il suo futuro sul web:

Con lo show c’è stato un piccolo rilancio del canale, perché la mia idea era che se non fossi riuscito a trovare un buon soggetto per il canale avrei smesso di fare lo YouTuber a 30 anni e sarei passato ad altro.

Così ho iniziato molto prima dei 30 anni a infiltrarmi nel mondo della comicità dal vivo, perché comunque gli spettacoli stand-up ti possono portare anche a fare altro. Tuttavia con il rilancio del canale spero per qualche anno, sempre cercando di migliorare sempre di più, di andare avanti ancora su YouTube, quindi speriamo bene.

Certamente i fan di Karim Musa, che si stavano effettivamente domandando se il comico avrebbe rispettato l’idea dei 30 anni come aveva annunciato, saranno sicuramente felici nel sapere che YouTube godrà ancora per molto della qualità della webstar.

Michael Righini e la dipendenza “bbestiosa”

Michael Righini Come Smettere di Fumare

Com’erano i tempi passati?

La popolarità di Michael Righini sta finalmente tornando come ai vecchi tempi grazie all’arrivo di nuovi divertenti video comici (ho analizzato qui “Mio Fratello è Scemo“, una delle sue opere che sta incredibilmente spopolando su YouTube Italia). Il celebre youtuber (che abbiamo anche intervistato qui), avente attualmente circa 788.000 iscritti, è diventato uno degli youtuber più iconici della piattaforma per aver contribuito enormemente a fondare il concetto di community del web insieme ad altre celebri star come Karim Musa (in arte Yotobi), il gruppo comico Ipantellas, il gruppo comico The Jackal, Frank Matano e Guillermo Scilla (in arte Willwoosh) e tutto questo prima dell’esplosione dei gamer iniziata da Lorenzo Ostuni (in arte Favij).

C’è della gente che sente la mancanza di quei tempi passati e per questo quale modo migliore per celebrare il primo lancio della carriera di Michael se non commentando i video riguardo la dipendenza bbestiosa? Questo aggettivo fondato da Michael lo associo alla parola appena citata per riferirmi ai video che vedono l’amato comico affrontare i vizi del fumo e del bere che sono oggi ricordati tra i suoi lavori più belli in assoluto.

Il primo video, denominato “Come Smettere di Fumare“, caricato il 6 dicembre del 2011, è stato particolarmente importante perché ha fatto entrare definitivamente nell’immaginario collettivo la figura della Bbestia, soprannome dato a Michael Righini quando nei suoi lavori comici è così calmo tanto da sparare qualcuno alla prima parola pronunciata.

Come Smettere di Fumare 2
(La Bbestia e Matteo Carbone in “Come Smettere di Fumare 2”)

Questi lavori formano una trilogia: “Come Smettere di Fumare“, “Come Smettere di Bere” e “Come Smettere di Fumare 2“. Molti pensano che di questa sorta di saga faccia parte anche il video “Non Riesco a Smettere di Fare Sesso” (falsamente conosciuto con il titolo “Come Smettere di Fare Sesso”), ma per quanto in esso si parli di una particolare dipendenza e ci sia effettivamente la presenza della Bbestia, lo stile della narrazione e delle situazioni attraverso cui il comico affronta tutto sembra appartenere molto di più a quelli riguardante il rapporto tra l’uomo e la donna affrontato in maniera esagerata e stereotipata (come per esempio “Cosa Non Fare Al Primo Appuntamento“). Il video è stato tolto dal canale ufficiale del comico, ma è comunque possibile recuperarlo nella piattaforma.

Tornando al primo capitolo, la trama sembra essere molto semplice: un ragazzo cerca con tutto sé stesso di smettere di fumare. Tuttavia, con il passare del tempo questa bramosia del fumo lo tormenterà fino a fargli compiere le azioni peggiori della sua vita. Dal punto di vista registico il video risulta notevolmente invecchiato poiché si nota l’amatorialità registica del prodotto (soprattutto se paragonati ai video di Michael di oggi), tuttavia all’epoca era qualcosa di nuovo e notevole perché all’epoca la regia dei video era qualcosa di totalmente assente fino all’arrivo del nuovo periodo comico, di cui Michael allora faceva parte, che poi darà luce alle web-serie (sia drammatiche che non).

Se la regia era allora qualcosa che la gente sul web non vedeva tutti i giorni se non tramite i comici ed oggi appare notevolmente invecchiata e amatoriale, ciò che riesce ancora oggi a colpire sono i dialoghi e le situazioni: Michael ha deciso di affrontare un tema tanto delicato come la dipendenza del fumo in maniera totalmente parodistica, cosa che nessuno aveva mai fatto fino ad allora e se ci si pensa su, è anche un azzardo non facile da trasferire agli occhi del pubblico. Le situazioni che Michael mostra sono tuttavia talmente esagerate che anche lo spettatore fumante non riesce a non ridere nel vedere la caricatura di sé stesso fino all’esplosivo ed originalissimo finale estremamente improbabile e demenziale ma che funziona proprio per gli aggettivi appena citati. La recitazione di Michael è in uno stile al 100% cartoonesco che si sposa con le situazioni grottesche e demenziali. Molto simpatici inoltre le apparizioni di Matteo Carbone (che oggi è sempre il coprotagonista dei video comici) e di Luca Balduini. Il video è ancora disponibile sul canale principale.

Ma il pubblico avrà apprezzato questa cosa? Come diceva Christian De Sica: “Nella scelta dei soggetti è più semplice far ridere prendendo in giro il Diavolo e non San Francesco.” Il video infatti è stato un successo incredibile ed oggi ha superato le 2 milioni di visualizzazioni. L’apprezzamento del pubblico è importante per Michael e così quest’ultimo realizza il sequel intitolato “Come Smettere di Bere“. Avrete già capito dal titolo lo scopo del video ed infatti il cast, la recitazione e l’impostazione registica e narrativa sono esattamente gli stessi, con la differenza che cambia il vizio… e di certo non è una differenza da poco.

Prima di tutto sul campo visivo, nonostante la presenza di inquadrature amatoriali, si nota l’impegno di Michael nel volersi diversificare un po’ di più e nel voler aggiungere dei guizzi registici (la scena in cui urla e si mette le mani sulla faccia in stile “Mamma Ho Perso L’Aereo” è una piena dimostrazione di ciò). Dal punto di vista delle battute e dei dialoghi il cambiamento del vizio è stato fondamentale per provare nuovi tipi di gag e riuscire sempre di più a sperimentare. Il finale infatti non è la copia di quello del video precedente, ma è diverso nello stile e punta più sulle battute descrittive che sull’azione precisa e, pur non risultando originale e estremo quanto l’altro, l’efficacia è comunque molto alta.

Da segnalare inoltre il ritorno del personaggio del prete (probabilmente il ruolo più famoso di Luca Balduini) che da questo secondo video si dimostrerà essere una presenza diffusa nei video di Michael (come per esempio “No al Bullismo“) e che in questo modo dà al pubblico la conferma della creazione di un universo comico in cui determinati personaggi si ritrovano più volte ad affrontare situazioni grottesche sempre diverse (infatti il prete non sarà l’unico personaggio a tornare nei video successivi). Il video attualmente non si trova sul canale principale ma è ancora possibile trovarlo nella piattaforma.

Anche questo lavoro di Michael non è stato da meno a livello di apprezzamento di pubblico: esso ha infatti raggiunto più di un milione e 800.000 visualizzazioni circa.

Passano gli anni e Michael Righini continua a realizzare video comici enormemente demenziali, ma i tempi prima o poi devono cambiare: nel 2013 infatti il celebre comico ha fatto uscire il suo primo lavoro drammatico, ovvero la webserieFuga dalla Morte” ed è ormai pronto a cambiare stile anche per quanto riguarda la comicità. Tuttavia la webstar non si dimentica di ciò che l’ha reso famoso e per questo, prima di cominciare nuovi cambi di stile nei corti e nelle altre webserie, decide di dare un ultimo grande tributo alla dipendenza comica: il 14 maggio del 2014 esce infatti il video “Non Riesco a Smettere di Fumare” che verrà rinominato successivamente in “Come Smettere di Fumare 2“.

Il video è ufficialmente il seguito di ciò che ha iniziato tutto, ma appare molto di più come un remake: infatti la trama si basa di nuovo sul povero Michael che cerca di smettere di utilizzare le sigarette, ma dopo nemmeno un’ora comincia già a dare di matto. Per quanto la trama sia completamente identica, le situazioni ideate da Michael e le gag sono diverse: la prima parte infatti è estremamente diversa e ancora più coinvolgente perché mostra (anche se ovviamente in maniera parodistica) l’intervento degli amici che cercano di aiutare il protagonista, cosa che nel video precedente non c’era. La seconda parte invece ricalca enormemente il primo video, ma scegliendo delle battute e delle soluzioni diverse in modo da mantenere comunque fresca l’opera comica.

Questo video inoltre chiude definitivamente il cerchio dell’universo bbestioso grazie alla comparsa di un personaggio storico (che non rivelo per non rovinare la sorpresa) che segnerà una volta per tutte il cammino iniziato da Michael. Molto simpatiche inoltre alcune frecciatine rivolte ai commenti che avevano enormemente evidenziato l’assurdità del realismo dei precedenti video (il riferimento al tabaccaio è fantastico). Infine dal punto di vista registico il video risulta il migliore di tutti perché le telecamere nuove e l’esperienza assunta da Michael sul campo in tutti questi anni (ed anche a livello recitativo risulta enormemente migliorato pur rimanendo eccentrico per il personaggio) rendono il risultato visivamente al passo con i suoi lavori odierni. Il video è ancora disponibile sul canale principale.

L’ultimo capitolo è considerato da molti il migliore della trilogia ed anche i numeri sembrano essere d’accordo con la critica: il totale delle visualizzazioni ammonta infatti a 2 milioni e 518.000 circa. Si conclude quindi qui l’analisi della trilogia bbestiosa.

La community di Michael Righini si è sempre dimostrata fedele quando si tratta dei suoi lavori comici ed ancora oggi la celebre webstar continua a farsi valere tra il pubblico e tra la critica sperimentando sempre più cose nuove, sia nella comicità che nei lavori drammatici (a tal proposito: entro la fine dell’anno potrebbe arrivare per la prima volta un cortometraggio interamente drammatico). Tuttavia, nonostante la sua grande fetta di fan, qualcuno vuole mantenere il volto imbronciato perché sente la mancanza dei vecchi tempi dettati dalle espressioni esagerate di Michael, cosa che spesso prende qualcuno quando si tratta di un idolo legato al mondo dello spettacolo.

Tuttavia spesso ci si dimentica una cosa: l’arrivo di video nuovi e diversi non segna per forza la cancellazione di quelli vecchi. Il motivo per cui diversi primi video di Michael continuano ad andare bene come quelli nuovi è perché sono stati realizzati con la più grande passione ed impegno che ci si poteva permettere allora sulla piattaforma di YouTube… e quando un video è divertente sul serio lo rimane per sempre, anche se arrivano nuove sperimentazioni. Il vecchio Michael Righini non ha abbandonato i suoi fan, ma rimane ancora lì ad accogliere chiunque voglia conoscere un altro aspetto di lui e chiunque voglia sentire la nostalgia… e allo stesso tempo lasciando posto al nuovo sé stesso, perché è questo che rende forte uno youtuber e la sua community: non dimenticare il passato ma essere pronti ad accettare qualcosa di nuovo se di qualità e Michael Righini di certo non ha perso questo elemento. Poi magari chissà: il celebre comico potrebbe un giorno avere voglia di rendere un altro omaggio e la bbestia potrebbe tornare di nuovo in grande stile.

come smettere di fumare
(Lei è sempre in agguato ed è più temibile delle personalità di “Split”)

Yotobi torna sul canale di gaming!

yotobigames Doom 2

Una mossa decisamente inaspettata della celebre webstar.

Che cosa ironica: proprio quando due giorni fa ho scritto da poco un articolo sul perché Karim Musa, in arte Yotobi, non sta facendo video (che potete leggere qui), quest’ultimo torna ieri su YouTube… ma in una maniera che nessuno aveva previsto: il celebre comico infatti carica infatti un video sul suo canale di gaming chiamato YotobiGames dopo che l’ultimo video di esso risale a più di un anno fa!

yotobigames video
(Il nuovo logo del canale “YotobiGames”)

La cosa stupisce perché Karim Musa aveva dichiarato in una recente intervista che non si sarebbe più concentrato su video alternativi che non riguardano il suo Late Show perché quest’ultimo porta al comico molto tempo e tra questi c’era quindi il suo canale di gaming di cui i video sembravano ufficialmente cancellati dopo queste dichiarazioni. Tuttavia la webstar ha avuto dei ripensamenti perché dopotutto il suo canale di gaming è stato apprezzato da moltissime persone (esso infatti conta più di 676.000 iscritti) e quindi il 4 febbraio di quest’anno YotobiGames è tornato! Il celebre comico tuttavia precisa nel video che comunque, essendo molto impegnato con il Late Show, la costanza dei video sul canale di gaming non è per niente assicurata.

Se tuttavia era già inaspettato il ritorno sul canale, quello che colpisce definitivamente è il fatto che il suo ritorno non è rappresentato da un gameplay che è il genere di video che ha sempre caratterizzato il canale, ma è rappresentato invece da qualcosa che ricorda incredibilmente il suo Late Show. Nel suo ultimo lavoro il comico infatti racconta di come il titolo sparatutto “Doom 2” abbia influenzato la sua vita e di come ancora oggi il celebre videogame abbia un successo incredibile di videogiocatori. Negli ultimi minuti di video infine il famoso youtuber racconta la sua ultima esperienza riguardante una versione precisa del gioco che lui non aveva ancora provato.

L’impostazione visiva è molto semplice: si vede infatti semplicemente Karim parlare d’avanti un green screen mentre vengono proiettate delle foto, dei gameplay o delle riprese in cui Karim prova la versione del videogioco da lui descritta. Dal punto di vista del contenuto Karim descrive le sue esperienze e le sue analisi videoludiche in maniera molto chiara e dettagliata come suo solito, cosa che riesce a rendere il video enormemente interessante anche se per molto tempo non ci sono delle soluzioni comiche a differenza dei video del Late Show. Tuttavia Karim è sempre legato al fattore dell’intrattenimento e nella parte finale del video non riesce a trattenersi dal fare delle battute che non risultano mai fuori posto e che rendono ancora più piacevole il video anche per chi non è particolarmente interessato all’ambito videoludico.

In conclusione il video (che ha raggiunto in meno di 24 ore circa 178.000 visualizzazioni) non è uno dei migliori lavori che Karim abbia fatto, ma il risultato è comunque molto interessante e molto gradevole sia per il lato informativo che per il lato comico, anche se non c’è molto equilibrio tra questi due elementi e ciò è probabilmente il difetto principale dell’intero video. Si può dire in ogni caso che Karim sia tornato con stile e nella maniera meno scontata possibile. Adesso quindi non siamo solo curiosi di sapere come i Late Show proseguiranno, ma siamo curiosi anche di vedere come continuerà questo canale e se i gameplay effettivamente spariranno per essere sostituiti da questo nuovo interessante format.

Perché Yotobi non sta facendo video?

The Late Show video

Che cosa sta succedendo alla celebre webstar?

L’ultimo episodio del Late Show con Karim Musa, in arte Yotobi, è stato caricato il 18 Dicembre del 2018 (e l’ho recensito in questo articolo). Più di un mese quindi è passato e numerose persone si stanno chiedendo quando la celebre star (di cui ho analizzato l’intera carriera qui) tornerà finalmente con nuove puntate di uno dei format più apprezzati di tutta YouTube Italia.

Tuttavia diversa gente comincia a farsi prendere dal panico: perché l’amato comico non sta più facendo video? Che stia avendo un altro momento di crisi? Che questo momento di crisi possa addirittura segnare la fine del canale? 

La risposta in realtà è molto più semplice di quel che si pensa: dopo la fine del primo periodo della terza stagione Karim Musa, oltre al meritato riposo, aveva incominciato a fare di nuovo spettacoli dal vivo e da poco ha finito le ultime date. Molti si sono anche irritati perché il famoso youtuber non sta rispettando il classico ritmo di due video al mese, ma a queste critiche lui aveva già risposto diversi mesi fa in una live:

“La gente ormai è abituata a vedere un video al giorno di un determinato youtuber ed invece no, deve capire che una persona può stare anche un anno senza realizzare determinati prodotti. Tanti youtuber sono diversi da altri e stiamo sempre parlando di esseri umani.”

Sembra che le parole di Karim non siano irrealizzabili: non è la prima volta che il celebre comico si prende delle pause e nonostante tutto i suoi video sono sempre un successo a livello di visual, segno che ormai ha un grandissimo pubblico di persone che, qualunque sia il tempo impiegato, si aspettano da lui sempre dei prodotti di qualità.

I grandi video natalizi di YouTube Italia

Le festività vanno celebrate anche sull’amata piattaforma!

Manca poco al Natale, per questo la redazione di TuberFan ci teneva ad augurarvi le migliori feste che voi possiate passare… e quale modo migliore nel farlo se non facendovi un elenco dei migliori video natalizi realizzati da grandi youtuber? Ecco a voi la lista di chi potreste scegliere per farvi sorridere ed emozionare in questo delizioso periodo dell’anno (se cliccate sul titolo verrete indirizzati direttamente al video):

Vlog 15 – Natale (Il Secondo Canale di Yotobi)

Come rappresentante natalizio tra i video di Karim Musa, probabilmente molta gente si sarebbe aspettata “Recensione Film: Elves”, ma questo vecchissimo video del celebre youtuber è probabilmente uno dei migliori vlog mai fatti a tema. Il vlog è tanto semplice quanto divertente: Karim riassume e spiega la bellezza dell’atmosfera che il Natale gli ha sempre dato.

Natale yotobi
(Karim Musa nel vlog natalizio)

Natale con Satana – Mia Madre è Satana: Puntata Speciale (iPantellas)

Cosa c’è di meglio del Natale? Per Daniel tutto pur di non stare insieme a sua madre, l’essere più cattivo del mondo che gli rende sempre la vita difficile. Questo è infatti l’episodio speciale della webserie di maggior successo di pubblico su YouTube Italia: “Mia Madre è Satana”. Gustatevi una divertente avventura natalizia con il povero Daniel ed il personaggio cattivo più amato del web.

ipantelllas Natale
(Mamma Satana nella puntata speciale)

Mio Fratello è Scemo – Episodio 3 (Michael Righini)
Michael è un ragazzo che vuole avere la testa a posto, ma suo fratello che vive insieme a lui non fa altro che cacciarsi nei guai e lui deve avere una pazienza gigantesca… ma riuscirà a mantenerla durante il cenone di Natale? Gustatevi la terza puntata a tema natalizio di una delle webserie più divertenti degli ultimi tempi.

Mio Fratello è Scemo 3
(Michael Righini e Matteo Carbone nella puntata citata)

Anche quest’anno è NATALE (TheJackalshit)

Il celebre gruppo comico The Jackal, in questo video con protagonista l’iconico napoletano Ciro Priello, riassume in maniera ironica e affettuosa quelli che noi possiamo considerare i difetti della festa ma che non possono fare a meno ormai di caratterizzare la nostra vita.

Anche quest'anno è NATALE
(Ciro Priello nel video natalizio)

È Natale ma non vale (Leonardo Decarli e Maryna)

Il Natale è un bellissimo periodo, ma riesce a farsi sentire nonostante i pensieri negativi contro cui le persone non sempre riescono a reagire a testa alta? Questa è la riflessione che Leonardo Decarli e Marina Maino (in arte Maryna) fanno attraverso la loro canzone natalizia che è una delle più belle che siano mai state composte negli ultimi tempi.

Leonardo De Carli e Maryna canzone
(Leonardo De Carli e Marina Maino mentre cantano il singolo)

Movie Planet Review- 111: Recensione “Vacanze ai Caraibi” (Movieplanetchannel)

Per quanto Mattia Ferrari (in arte Victorlaszlo88) abbia recensito positivamente “Vacanze di Natale” del 1983, egli non ha mai pietà per i cinepanettoni moderni. Ecco quindi la sua esilarante recensione inca***a (nome scelto dal pubblico) di uno dei cinepanettoni peggiori mai realizzati.

victorlaszlo88 cinepanettone
(Mattia Ferrari nella recensione)

“Better Watch Out”, Per un Natale Alternativo | XMAS Special (ilRaccattaFilm)

Le atmosfere natalizie si sentono, ma possono anche essere vissute attraverso un horror. Antonio Cianci il Raccattafilm parla tramite una breve ma esaustiva recensione di uno dei film natalizi più sottovalutati in Italia ma qualitativamente ottimo.

Better Watch Out Antonio Cianci
(Antonio Cianci nella recensione)

Sorpresa ai fans in webcam! – Omegle [Speciale di Natale] (Favij)

Tutti vorrebbero ricevere un regalo di Natale ed il gamer Lorenzo Ostuni si è davvero lasciato andare: travestito da Babbo Natale ha infatti fatto una sorpresa ai fan incontrandone tanti su Omegle e causando grandi reazioni di gioia ai loro iscritti che non potevano ricevere un regalo migliore.

Favij Omegle
(Lorenzo Ostuni nel video speciale)

Questi sono solo alcuni dei tanti bellissimi video natalizi che troverete sulla piattaforma YouTube, piena di straordinari talenti che dovrebbero essere ben visti anche da chi non è conoscitore del web. Non aggiungerò altri commenti per farvi correre a gustarli se non BUON NATALE!

5 casi in cui uno youtuber si è arrabbiato con i suoi fan

5 volte in cui uno youtuber si è arrabbiato con i fan

I fan sono una benedizione ma sanno anche essere irritanti.

Le webstar cercano in tutti i modi di accontentare i loro iscritti, ma ci sono state delle volte in cui questi ultimi hanno fatto davvero perdere la pazienza agli youtuber più famosi. Vi presento quindi 5 dei casi più eclatanti:

                   Maurizio Merluzzo: una bevuta davvero amara (6 giugno 2013)

Alla fine dell’ottavo episodio della prima stagione di “Cotto e Frullato” (che potete guardare qui), il doppiatore, attore e conduttore Maurizio Merluzzo ha estremamente criticato tutti coloro che hanno detto che hanno insinuato che guadagnasse tanto con YouTube (quando all’epoca lui e la troupe guadagnavano in tutto 20 euro al mese), tutti coloro che si sono lamentati dei prezzi delle magliette (insultando giustamente uno che le ha comprate senza pagarle), tutti coloro che hanno commentato negativamente la puntata dopo aver staccato nei primi due minuti. Il finale di questa parentesi è stato concluso con Maurizio che, siccome diverse persone lo hanno anche accusato di sprecare il cibo perché secondo queste ultime lui non lo beveva davvero, ha fatto bere il frullato a base di spaghetti allo scoglio e vino bianco a tutti i membri della troupe della webserie.

Cotto & Frullato - 08. Spaghetti allo Scoglio + Vino Bianco
(Maurizio Merluzzo nell’ottava puntata della prima stagione “Cotto e Frullato”)

                   CiccioGamer89: riflettere prima di scrivere no? (19 Luglio 2016)

Il video “POKEMON GO: Nuova Zona di Caccia (VIDEO INTERATTIVO 360°)” è stato il primo gameplay a 360° di Mirko Alessandrini (in arte CiccioGamer89). Numerosi utenti lo hanno criticato dicendo che il video si vedeva male e non era in full hd. Il noto gamer allora ha fatto così un video risposta (che potete guardare qui) in cui ha fortemente criticato i suoi fan che hanno tolto il suo video dopo nemmeno un minuto (quando il prodotto ne durava in tutto solo 4 minuti) e che lo hanno fortemente criticato senza nemmeno chiedere se stessero tecnicamente sbagliando qualcosa loro durante la visione in modo che lui potesse dare le giuste informazioni.

usate il cervello
(Mirko Alessandrini nel suo video risposta appena descritto)

                  Favij: Quando i fan si dimostrano incontenibili (13 gennaio 2018)

Nel video “Italia vs America” il noto gamer Lorenzo Ostuni (in arte Favij) ha fatto una reaction ironica al video “Cose Strane che gli Italiani Fanno” che mostrava la youtuber Tia Taylor parlare a sua volta ironicamente su alcune abitudini italiane. Diversi utenti invece hanno frainteso il video e sono andati ad insultare pesantemente Tia Taylor nei commenti. Lorenzo ha così fatto un video (che potete guardare qui) in cui ha dichiarato di essere amareggiato e soprattutto deluso dal comportamento dei suoi scritti. Ha successivamente dichiarato di essersi scusato a nome dei suoi fan con Tia e che, dopo aver spiegato la situazione su instagram, numerosi altri suoi utenti sono andati a fare commenti positivi su di lei. Lorenzo Ostuni ha inoltre aggiunto che è una cosa inaccettabile che un contenuto del suo canale causi odio verso una persona e per lui il cyberbullismo non dovrebbe avere tutto questo impatto perché gli insulti che arrivano sul web non valgono assolutamente nulla. Il video è finito con Lorenzo Ostuni che afferma che chi fa del bene riceve del bene e che questa è una legge di vita che tutti dovrebbero imparare.

mi avete veramente deluso
(Lorenzo Ostuni nel suo video risposta appena descritto)

                       Yotobi: Patreon o non Patreon? (maggio, 3 Maggio 2018)

Nell’ultimo video realizzato prima della terza stagione del Late Show, intitolato “Devo Dirvi una Cosa”, Karim Musa (in arte Yotobi) ha scherzato dicendo che avrebbe aperto un canale Patreon. Numerosi utenti hanno tuttavia creduto che Karim avrebbe veramente aperto un canale Patreon, così hanno cominciato a criticarlo. Karim ha così realizzato un video risposta, caricato successivamente su facebook (che potete guardare qui), in cui ha reagito con assoluta eleganza: il video mostra solamente lui zitto mentre numerosi commenti della gente che lo hanno criticato compaiono sullo sfondo.

Yotobi deluso
(Karim Musa nel suo video risposta appena descritto)

                          Victorlaszlo88: basta con i voti (16 Agosto 2018)

Il recensore Mattia Ferrari (in arte Victorlaszlo88) per diverso tempo ha inserito i voti nelle recensioni, ma dopo un po’ la situazione l’ha stancato per due motivi: Mattia ha l’abitudine di dare i voti in base al genere oltre che alla qualità: in pratica l’8 dato ad un film drammatico non è lo stesso di un 8 dato ad un film fantascientifico. Molti tuttavia non fanno questa differenza e per tale motivo diverse persone si sono lamentate perché egli ha dato un voto più alto ad un film rispetto ad un altro quando in realtà i motivi non riguardavano solamente la qualità della pellicola. Inoltre diverse persone non hanno visto più i suoi video perché una volta saputo il voto non avevano bisogno di altro per capire ciò che Mattia pensa dei film trattati. Ciò al recensore ha dato molto fastidio perché i voti per lui sono solo numeri e soprattutto perché sapere di spendere tanto tempo per fare video quando poi c’è chi guarda solo il voto senza neanche ascoltare mezza parola è alquanto irritante. Per questi motivi Mattia Ferrari ha realizzato così un video risposta (che potete guardare qui) in cui ha annunciato di smettere di usare i voti spiegando i motivi appena descritti (se volete approfondire la questione potete leggere questo precedente articolo basato proprio su di essa).

Tolgo i voti dalle recensioni
(Mattia Ferrari nel suo video risposta appena descritto)

The Late Show con Karim Musa: la recensione del 7°episodio

Arriva l’ultimo video di Karim dell’anno!

La sesta puntata del Late Show di Karim Musa, in arte Yotobi, ha ancora una volta dato i suoi frutti in fatto di visual (i dati riportano circa 495.000 visualizzazioni) e martedì, alle ore 21.00, è stato caricato il nuovo episodio.

L’ultima volta che il celebre comico ha avuto un ospite, quest’ultimo era la celebre cantante Francesca Michielin (trovate la recensione dell’episodio qui). In questa nuova puntata (che potete vedere qui) ancora una volta l’ospite è legato al mondo della musica: si tratta infatti del rapper Vito Ventura, in arte Shade.

Shade tra Freestyle e Doppiaggio
(Karim Musa e Vito Ventura nell’episodio)

L’impostazione visiva è diversa dalle puntate precedenti: infatti stavolta vediamo sia il comico che l’ospite in piedi mentre preparano un albero di Natale. Entrambi prendono addobbi da due scatole diverse e quella di Karim contiene delle foto da appendere all’albero, ognuna riguardante un periodo o una curiosità della carriera di Vito. La trovata è molto carina ed aggiunge un pizzico di varietà e di atmosfera natalizia a quello che è l’ultimo video dell’anno.

Per quanto riguarda l’alchimia tra il comico e l’ospite si può dire che quest’ultima sia perfetta, perché Vito Ventura si dimostra perfettamente a suo agio nello show e non smette mai di comunicare amichevolmente con Karim raccontando aneddoti della sua carriera in maniera molto dettagliata. Inutile dire che Karim si dimostra ancora una volta molto bravo nel rispondere in maniera ironica strappando diversi sorrisi allo spettatore.

Gli argomenti del video sono molti e sono tutti trattati in maniera approfondita: come i rapper vedono gli youtuber (dato che Vito ha un canale da circa 557.000 iscritti in cui fa anche video comici) e come lui si senta orgoglioso della cosa, come sia il lavoro da doppiatore (perché Vito ha anche questa professione), come sia stato difficile iniziare la carriera a Torino, il metodo di composizione e come la gente sfrutti i dissing per accrescere la propria fama.

Questo ultimo argomento è stato trattato in maniera particolarmente satirica tramite il finale della puntata che è ancora una volta (perché lo era anche il finale della puntata precedente) una delle migliori conclusioni che il celebre comico abbia mai realizzato per un suo video. Karim Musa quindi, anche con il suo ultimo video dell’anno, ha fatto di nuovo centro.

The Late Show con Karim Musa: La recensione del 6° episodio

yotobi The Late Show con Karim Musa

Ed è a tema natalizio!

Lunedì, alle ore 21.00, è uscito il nuovo episodio della terza stagione di “Il Late Show con Karim Musa”. Dopo la puntata precedente in cui è stata ospite la cantante Francesca Michielin (recensita qui), ci si aspettava che il celebre comico Karim Musa, in arte Yotobi, presentasse di nuovo il format “Beviamoci Su”. Invece la nota webstar ha preferito utilizzare di nuovo il classico format in cui si mostra solamente lui mentre parla, attraverso una spiccata ironia, di attualità. Potete vedere l’episodio cliccando qui.

A Natale, regala un Santo!
(Karim Musa in una scena dell’episodio)

Nonostante il format sia già stato utilizzato, stavolta l’ambientazione è molto più diversa e semplice: una camera da letto. La scelta, che ricorda enormemente gli episodi festivi delle precedenti stagioni, è stata fatta per rendere più intima e natalizia l’atmosfera, avente un Karim con indosso abiti prettamente natalizi. La regia e la fotografia sono sempre semplici ma non per questo meno curate, mentre il montaggio si dimostra ottimo come al solito.

Per quanto riguarda invece l’argomento principale, il celebre comico parla di un’applicazione molto simile a Pokemon Go, con la differenza che le creature da catturare sono… i santi ed i martiri. Attraverso di ciò Karim ne approfitta, sempre con una grande ironia, per analizzare le reazioni della gente riguardo situazioni apparentemente considerate blasfeme.

La puntata funziona bene per quanto riguarda l’intrattenimento, ma la durata troppo corta impedisce a Karim di fare determinati approfondimenti e per questo risulta per ora la meno riuscita dell’intera nuova stagione. A dispetto di ciò che ho appena affermato, il finale è uno dei migliori dell’intero Late Show, sia dal punto di vista tecnico, in cui la regia e la fotografia diventano visivamente più sorprendenti, e sia dal punto di vista dell’idea che risulta davvero geniale.

The Late Show con Karim Musa: La recensione del 5° episodio

Francesca Michielin e l'arte dell'essere donna

Il celebre comico Karim Musa, conosciuto nel web come Yotobi, con l’episodio scorso del suo Late Show ha ottenuto di nuovo dei grandissimi consensi sia dal punto di vista delle visual (che hanno superato di poco le 500.000) che dal punto di vista dell’accoglienza dei contenuti. Il 27 Novembre, alle ore 21.00, Karim è tornato con un nuovo episodio. Il video scorso vedeva come protagonista il solo comico, mentre con quest’ultimo vediamo di nuovo Karim intervistare una star. Fino ad ora gli ospiti dello show sono stati il gamer Lorenzo Ostuni (conosciuto sul web come Favij) ed il videomaker e cantante Fabio Rovazzi. Entrambi gli episodi sono stati apprezzati moltissimo per la capacità di Karim di riuscire a trovare alchimia tra lui e le star. C’è da dire tuttavia che per ora gli ospiti sono state persone estremamente legate al mondo del web (Fabio Rovazzi infatti aveva già fatto diverse collaborazioni con altri youtuber, poiché egli ha lavorato molto in quel settore prima di diventare famoso) e per questo le persone non sono ancora state colpite per quanto riguarda l’esclusiva incredibile che uno show può avere quando ci si riferisce alla particolarità dei vip stessi: lo stesso Karim aveva detto nel secondo episodio che all’inizio non voleva cominciare con uno youtuber perché le cose potevano sembrare troppo facili. Ecco però che il celebre comico riesce a lasciare definitivamente a bocca aperta tutti gli utenti del web: l’ospite dell’ultimo episodio è infatti la famosissima cantante Francesca Michielin!

yotobi Francesca Michielin
(Karim Musa e Francesca Michielin nella puntata dello show)

È inutile ormai parlare del lato tecnico che ormai è praticamente lo stesso quando si tratta delle riprese fatte nello studio (che sono sempre ottime e mai amatoriali, salvo un secondo in cui la telecamera diventa sfocata), quindi passiamo immediatamente ai contenuti del video (che potete vedere qui). Stavolta l’atteggiamento dell’ospite è molto diverso non tanto perché quest’ultimo sia particolarmente più famoso (anzi, l’episodio punta molto su una carta vincente di cui parlerò tra poco), ma perché a differenza di quelli precedenti Francesca Michielin non è abituata ad essere così rilassata e spontanea in pubblico. Questa cosa non ferma Karim che invece riesce ancora una volta a tirare fuori il suo talento da show-man trattando la cantante esattamente come gli altri ospiti ma senza mai fare in modo che le sue divertenti reazioni risultino inopportune ed anzi, riuscendo sempre di più ad incentivare Francesca ad essere a suo agio e sempre più coinvolta nello show grazie al tono amichevole del celebre comico. In questa puntata Karim Musa fa alla star alcune domande che riguardano i temi dei suoi pezzi musicali, ma il comico è maggiormente interessato a trattare un particolare aspetto: la quotidianità. Il centro di questa puntata, che è forse l’obiettivo dell’intero show, è quello di mostrare la star come una persona normale e non come un individuo che le persone devono adorare perché diverso dai normali mortali. In tutto il video si nota infatti quanto Francesca Michielin sia una persona molto coinvolta nel suo lavoro, ma viene allo stesso tempo mostrata parte della sua personalità che rispecchia quella di una ragazza di tutti i giorni. Tramite questo obiettivo Karim ne approfitta anche per farle un’interessante domanda che riguarda proprio il rapporto tra star ed il pubblico di internet in generale, mostrando quanto ci siano delle linee di demarcazione che rischiano di rompersi e di mandare in crisi la stessa star che sta troppe volte al centro dell’attenzione. L’inaspettato finale, che prende in giro una precisa trasmissione italiana, riassume in pieno l’intero obiettivo di questo episodio. Ancora una volta quindi Karim Musa ha fatto centro e ad ogni video ci si chiede sempre di più come mai quest’uomo non abbia uno show in televisione.